Grotte del Sogno

Le Grotte del Sogno, scoperte nel del dal Cav. Ermenegildo Zanchi, sono state le prime Grotte valorizzate turisticamente in Lombardia.

Sono state infatti attrezzate per permettere le visite mediante la realizzazione di sentieri aerei interni e di una galleria per l’entrata ed una per l’uscita e dotate di adeguata illuminazione che ne metta in luce i meravigliosi scorci.

Di origine tettonica, le Grotte del Sogno sono costituite da tre pozzi paralleli, impostati su un’unica spaccatura della massa rocciosa (faglia), formatosi circa 60 milioni di anni fa (Era Mesozoica).

Durante le visite è possibile ammirare innumerevoli esemplari di sagome scultoree e di concrezioni dai colori e forme singolari, oltre che di stalattiti e stalagmiti, formatesi con il passare dei secoli.

Le Grotte sono visitabili dal mese di aprile fino a fine settembre e su prenotazione durante tutto l’anno (condizioni climatiche permettendo). 

Si consigliano scarpe da ginnastica o da trekking e un abbigliamento consono ad una temperatura di 12 gradi centigradi. 

https://www.youtube.com/watch?v=vIPLB_ZDdLQ&t=1s
Grotte del Sogno