Attività per scolaresche e gruppi presso il Museo Casa di Arlecchino

Tutte le attività che si svolgono presso il Museo Casa di Arlecchino prevedono l’arrivo attraverso una passeggiata che dall’antica stazione ferroviaria porta al borgo di Oneta, passando per un tratto della pista ciclopedonale della Valle Brembana e da un tratto della via Mercatorum. 

Il tragitto dall’ex stazione ferroviaria di San Giovanni Bianco verso il borgo Medievale di Oneta è un breve tratto di poco più di un km. Si percorre inizialmente la strada comunale per circa 300 metri, successivamente si imbocca la pista ciclopedonale e infine la mulattiera. Il tragitto dura circa 20 minuti e non presenta particolari difficoltà. 

Se si vuole evitare il primo pezzo dove c’è commistione di pedoni e di automobili è possibile far fermare il pullman all’imbocco della pista ciclopedonale, riducendo così anche il tragitto. 

Non è possibile arrivare con i pullman fino al borgo di Oneta, poiché la strada presenta delle curve piuttosto strette che non consentono la percorribilità di mezzi così grandi. 

È possibile richiedere l’accompagnamento dal pullman fino al borgo. 

Il tragitto è parte integrante dell’esperienza, coprendo una parte dell’antica via Mercatorum, una via che collegava Bergamo alla Valtellina, all’epoca cantone dei Grigioni. 

Il Museo Casa di Arlecchino, posto nel borgo medievale di Oneta (frazione di San Giovanni Bianco – Bergamo) si presta particolarmente a uscite didattiche e gite scolastiche per studenti di tutte le età. Nel Borgo e nel Museo si potrà scoprire la vita di rurale di un tempo e la storia della nascita della maschera più famosa: Arlecchino!

In questo modo gli studenti si potranno avvicinare alla Commedia dell’Arte, un patrimonio letterario vanto della cultura italiana che purtroppo si sta perdendo.  

Visita guidata del borgo e del Museo Casa di Arlecchino

Adatto per scuole medie e superiori - €5,00 a studente

La visita inizia con la presentazione del borgo di Oneta: un borgo medievale che sorgeva lungo la via Mercatorum. Qui viene raccontata la storia del borgo, della vita che vi si svolgeva e viene illustrata anche l’architettura di Palazzo Grataroli, il palazzo che ospita il Museo Casa di arlecchino. 

Successivamente si entra in museo e la visita continua presentando la nascita della commedia dell’arte e della sua maschera più famosa: Arlecchino!

Legata alla figura di arlecchino verrà presentata anche un’altra figura: l’homo Selvadego, un essere quasi mitologico che secondo la tradizione è colui che custodisce i segreti della natura e ha trasmesso all’uomo moderno l’arte casearia. Una figura molto affascinante, raccontata lungo tutto l’arco alpino ma poco conosciuta.

L’ultima parte è dedicata all’illustrazione degli affreschi che decorano la “Camera Picta”, dipinta verso la fine del 1400. Proprio qui si trova l’unico esempio di una sala totalmente affrescata che si trova in un palazzo privato in Valle Brembana. 

Durata: 1 ora

Spettacolo di burattini

Adatto per scuole materne e scuole elementari
€200,00 a forfait - massimo 50 bambini

L’arte dei burattini nasce come costola della Commedia dell’Arte e grazie alla capacità di intrattenere e coinvolgere i bambini facendoli divertire, riesce a trasmettere messaggi di molto importanti per i più piccoli quali lealtà, collaborazione, cooperazione e impegno per ottenere un risultato. 

Lo spettacolo è affidato alla compagnia di burattini “Il Riccio” di San Giovanni Bianco, che vanta più di 800 rappresentazioni in 20 anni di attività. 

Durata: 50 minuti

È possibile abbinare questa attività al laboratorio “crea la tua maschera di Arlecchino”

Laboratorio "Crea la tua maschera di Arlecchino"

Adatto per scuole materne e scuole elementari
€4,00 a bambino

Il laboratorio farà sfogare la vena creativa dei bambini, che dovranno creare in autonomia la propria maschera di arlecchino. A disposizione avranno materiali vari che potranno combinare come preferiscono. Prima di mettersi all’opera gli verrà spiegato, in modo semplice, come è nata la maschera di alrlecchino. E se state pensando alla storiella del bambino povero la cui mamma non ha i soldi per fargli il costume di carnevale, no, non è esattamente la storia che gli verrà raccontata. Le radici della nascita di arlecchino sono molto profonde e affondano nella cultura popolare, culturale e teatrale italiana del XVI secolo. 

Durata: 1 ora e mezza

È possibile abbinare questa attività allo spettacolo di burattini.

dove siamo

privacy e cookies

Cookie Policy
Privacy Policy